Unione Ciclistica Larcianese A.S.D.

“L’Unione Ciclistica Larcianese ha inoltrato la richiesta per l’assegnazione della data del 7 marzo 2021 per l’organizzazione del 43 Gran Premio Industria & Artigianato”

43° G.P.
INDUSTRIA &
ARTIGIANATO

L’unione ciclistica Larcianese è lieta di comunicare che la UCI ha accettato la candidatura della nostra gara al calendari UCI ProSeries per le stagioni 2020, 2021 e 2022.

10 marzo 2019

42° G.P. INDUSTRIA & artigianato

Vincitore Maximilian SCHACHMANN

della 42esima edizione del Gran Premio Industria & Artigianato di Larciano, la corsa Internazionale professionisti, organizzata dall’Unione Ciclistica Larcianese, a cui hanno partecipato quest’anno ben 25 squadre e 175 atleti.
Una manifestazione che da sempre fa conoscere Larciano e Lamporecchio, ma direi tutto il territorio del Montalbano, nel mondo, visto che viene trasmessa in diretta in 140 Paesi, e a cui, per il secondo anno consecutivo, la Regione non ha fatto mancare il suo sostegno.

Il territorio

LARCIANO

Il Gran Premio Industria & Artigianato di Larciano è una corsa in linea su strada per ciclisti professionisti maschili che si disputa annualmente nel paese di Larciano, in provincia di Pistoia, fin dal 1977.
L’edizione n. 21 del 29 giugno 1997 valse come Campionato Italiano di ciclismo su strada.

la storia

COM’È NATO IL GRAN PREMIO INDUSTRIA & ARTIGIANATO?

Il Gran Premio Industria & Artigianato di Larciano nasce nel 1977 come gara in linea su strada per ciclisti professionisti maschili; esattamente la prima edizione avvenne il 5 luglio 1977. Da allora si è disputato con continuità, ad esclusione dell’anno 2015.

Dal 1987 è diventato una gara internazionale.
Nel 2005 fu inserito nel circuito U.C.I. Europe Tour come gara di Classe 1.1.
Nel 2017 fu promosso alla Classe 1.HC.

Nel 2020 è entrato a far parte del calendario U.C.I. PROSERIES come gara di Classe 1.PRO.
Il percorso della gara è stato modificato varie volte, con distanze variabili tra i 200 ed i 230 chilometri. L’ultima modifica è stata fatta nel 2014 ed oggi la gara si disputa su una distanza di 199 chilometri e duecento metri.

Antesignano del Gran Premio Industria & Artigianato di Larciano il “Circuito degli Assi” dal 1967 al 1976, ad esclusione del 1972, che come criterium ad inviti si svolgeva in Larciano, su un circuito paesano di quattro chilometri ed ottocento metri, con partenza ed arrivo davanti al Palazzo Comunale. 

Libro “Larciano 50 anni di Ciclismo”

SERAFINO CAPPELLI

50 anni di ciclismo professionistico sulle sue strade

Perché ho scritto questo libro?
Larciano, questo piccolo ed operoso borgo alle pendici del Montalbano, ha ospitato ed organizzato dal 1967 al 2016 ogni anno almeno una gara di ciclismo riservata alla categoria “Professionisti”, con due sole eccezioni: il 1972 ed il 2015.
Dal 1967 al 1976, ad esclusione del 1972 in cui non fu disputato, nella forma di “Circuito degli Assi”, criterium ad inviti che si svolgeva su un circuito paesano di circa quattro chilometri e mezzo, per una lunghezza totale variabile dagli 86 ai 125 km.
Nel 1971, il 15 Maggio e nel 1973, il 5 Maggio, furono organizzate dal Club Sportivo Firenze e dal Gruppo Sportivo Larcianese la 45° e la 47° edizione del Giro della Toscana, classica del calendario nazionale, visto che sua la 1° edizione risale al 1923. Gara che aveva già quindi un suo lignaggio, una sua anzianità ed un Albo d’Oro veramente prestigioso. Nel 1971, vi fu la partenza da Fiesole e l’arrivo a Larciano, su una distanza di 243 km e nel 1973 con partenza ed arrivo a Larciano, sulla distanza di 230 km. Furono queste due le prime gare in linea che si disputarono a Larciano.
Dal 1977 al 2016, ad esclusione del 2015, anno in cui per la prima volta non si è disputato, nella forma del “Gran Premio Industria e Artigianato Larcianese”, gara in linea, internazionale dal 1987, su di un percorso che nel passare degli anni si è modificato alcune volte, per distanze variabili tra i 200 ed i 230 km.
Nel 1978, l’11 Maggio, la 4° tappa del 61° Giro d’Italia, partì da Larciano. La tappa era la Larciano-Pistoia, cronometro individuale di 25 km.
Nel 2013, il 27 Settembre, il Campionato del Mondo di ciclismo per la categoria “Professionisti”, transita da Larciano, per salire poi a San Baronto e proseguire la sua marcia verso l’arrivo di Firenze.

Per questo, mi sono sentito in dovere di conservare la memoria di questi eventi e di farli conoscere quanto più è possibile, cercando di raccontare le storie che hanno caratterizzato gli stessi da un punto di vista non solo sportivo.
Voglio fin d’ora rendere omaggio a tutti coloro che, con il loro impegno, hanno contribuito alla riuscita di queste manifestazioni, che hanno permesso per cinquant’anni di portare, almeno per un giorno, Larciano e la sua gente alla ribalta nazionale e internazionale.
Serafino Cappelli