Ciclismo a Larciano

Larciano, questo piccolo ed operoso borgo alle pendici del Montalbano, ha ospitato ed organizzato dal 1967 ogni anno almeno una gara di ciclismo riservata alla categoria “Professionisti”, con due sole eccezioni: il 1972 ed il 2015.
Dal 1967 al 1976, ad esclusione del 1972 in cui non fu disputato, nella forma di “Circuito degli Assi”, criterium ad inviti che si svolgeva su un circuito paesano di circa quattro chilometri e mezzo, per una lunghezza totale variabile dagli 86 ai 125 km.
Nel 1971, il 15 Maggio e nel 1973, il 5 Maggio, furono organizzate dal Club Sportivo Firenze e dal Gruppo Sportivo Larcianese la 45° e la 47° edizione del Giro della Toscana, classica del calendario nazionale, visto che sua la 1° edizione risale al 1923. Gara che aveva già quindi un suo lignaggio, una sua anzianità ed un Albo d’Oro veramente prestigioso. Nel 1971, vi fu la partenza da Fiesole e l’arrivo a Larciano, su una distanza di 243 km e nel 1973 con partenza ed arrivo a Larciano, sulla distanza di 230 km. Furono queste due le prime gare in linea che si disputarono a Larciano.
Dal 1977 al 2016, ad esclusione del 2015, anno in cui per la prima volta non si è disputato, nella forma del “Gran Premio Industria e Artigianato Larcianese”, gara in linea, internazionale dal 1987, su di un percorso che nel passare degli anni si è modificato alcune volte, per distanze variabili tra i 200 ed i 230 km.
Nel 1978, l’11 Maggio, la 4° tappa del 61° Giro d’Italia, partì da Larciano. La tappa era la Larciano-Pistoia, cronometro individuale di 25 km.
Nel 2013, il 27 Settembre, il Campionato del Mondo di ciclismo per la categoria “Professionisti”, transita da Larciano, per salire poi a San Baronto e proseguire la sua marcia verso l’arrivo di Firenze.

Edizioni Gran Premio Industria e Artigianato